2016 | XXI Mostra Orticola Orticola 2016

2016 | XXI Mostra Orticola

Orticola di Lombardia Associazione senza fine di lucro è lieta di preannunciare la XXI Edizione della Mostra Orticola, Mostra-mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi, che si svolgerà come da tradizione ai Giardini Indro Montanelli in Milano da venerdì 6 fino a domenica 8 maggio.

Orticola-copertina-2016

XXI Mostra Orticola – Catalogo 2016

Catalogo Orticola 2016
Il catalogo XXI Mostra Orticola è disponibile gratuitamente.

 

“Laboratorio Orticola”: Idee per il Verde

Uno spazio verde dove creare, studiare, sperimentare nuove tecniche e nuove idee: il “giardino contenuto”, la fontana delle meraviglie, “gli invasi di marmo“, gli ingressi verdi e fioriti, le novità degli espositori, le nuove giurie, i momenti di approfondimento. Ritorna “Orticola al MuseoGallerie d’Italia e Museo Poldi Pezzoli accolgono il pubblico di Orticola con visite guidate su percorsi storici, artistici e botanici.
La primavera futurista a Palazzo Reale, un nuovo progetto verde di Orticola di Lombardia per la città, accompagna con un giardino la mostra “Genio e memoria. Umberto Boccioni“. Marco Nones e Alison Grace Martin, artisti in mostra con i loro legni e i loro bambù, Accademia di Scienze e Lettere, Comunemente Verde e Museo Botanico ospiti del Fuori Orticola.

La fontana delle meraviglie

Anche quest’anno la fontana accoglie, nel cuore della mostra-mercato, le emozioni del pubblico di Orticola con l’affascinante progetto di design botanico curato dall’architetto paesaggista Silvia Ghirelli.

 

fontana-2016

Un incontro tra passione arte e talento.

Un profondo incontro tra arte e natura presentato attraverso un’installazione che stupisce perché frutto dell’impegno e della passione di molti protagonisti. Dai caldi colori della terra, quasi un’invasione di vasi circonderà la fontana.

Orticola presenta un allestimento corale con i vasi fatti a mano di Laboratorio San Rocco, il bosso di Minari Buxus, pianta storica e nobile, le gallerie di bambù del Bambuseto, le sculture di Nicola Zamboni e Alison Grace Martin, creando un giardino nel cuore della mostra.

E’ stato un incontro tra persone che provengono da percorsi completamente diversi ma che in questo luogo si uniscono per creare un omaggio collettivo a Orticola. C’è l’arte sapiente ed eterea dell’artista britannica Alison Grace Martin che modella i bambù con forza e al contempo delicatezza per ricavarne dei “mondi”, che lei definisce costellazioni dinamiche nell’aria. Sono grandi contenitori di pensieri liberi, realizzati in collaborazione con il Bambuseto di Lucca. — Silvia Ghirelli.

C’è poi la forza creativa e vitale di Nicola Zamboni, famoso scultore bolognese, che cattura gli sguardi con le sue sculture di foglie in rame. Sono foglie che conservano lo spirito più profondo e segreto degli alberi, tanto da emozionarmi ancora come la prima volta che il gallerista Gheppe Bigi Jotti Silvio me le mostrò. E poi c’è l’arte di chi, con il proprio lavoro, con la propria passione crea opere artigianali altrettanto uniche. L’arte di chi lavora con le mani la materia più vera: la terra, fino a ricavarne forme armoniose e accoglienti quali i vasi di Laboratorio San Rocco, o di chi coltiva i bossi fino a ricavarne delle sculture naturali come Piergiorgio Minari di Minari Buxus.

Intorno alla fontana un meraviglioso incontro di persone che vivono con intensità il proprio lavoro, la propria vita e che con gioia dedicano i loro gesti e i loro pensieri a questo momento di pura felicità da condividere con gli amici meravigliosi di Orticola!

Orticola diventa così un grande laboratorio a cielo aperto, un giardino contenuto declinato da artigiani e artisti, uno spazio verde comune dove creare, studiare e sperimentare nuove tecniche e nuove idee per trattare le piante come esseri viventi, ma allo stesso tempo raccogliere suggerimenti e spunti.

orticola-arte

 

Nella composizione fotografica possiamo osservare alcuni vasi di Laboratorio San Rocco, sculture naturali di Piergiorgio Minari di Minari Buxus, intrecci d’arte in bambù di Alison Grace Martin, una foglia di rame di Nicola Zamboni, l’opera “Radicati liberi” di Marco Nones.

Artisti in mostra per Orticola

Alison Grace Martin

Orticola ospita Alison Grace Martin, e accanto alla fontana si incontra il bambù, una delle sue specialità. Artista inglese di nascita, italiana d’adozione, sperimenta continuamente nel filone della forma e della geometria in Natura. Sfere, cerchi, stelle, spirali geometriche, le sue incredibili composizioni che l’hanno portata negli ultimi anni a esporre le sue opere a Trento, Amsterdam e Seattle. Laureatasi alla Saint Martin’s School of Art di Londra, dopo essersi dedicata alla famiglia, Alison inizia a viaggiare nel Regno Unito, in California, in Italia e approda in Lunigiana dove conosce il Bambuseto, un piccolo bosco di bambù. Le esigenze pratiche della quotidianità si combinano con l’estro creativo dell’artista, che comincia a costruire strutture per l’orto, per il pollaio, dalle forme curiose e piuttosto insolite. Naturalmente, in bambù. È il materiale stesso, sotto forma di striscia lunga, piatta, flessibile che suggerisce di approfondire il tema dell’intreccio parallelamente allo studio delle forme e delle geometrie in natura. Le sue opere vanno dai piccoli modelli in carta a strutture-sculture in bambù, a volte giganti, in cui ci si può addentrare per comprendere la geometria della natura.

Marco Nones

Orticola ospita Marco Nones, svizzero, amante dell’Italia e del Cavalese dove vive. La particolarità delle sue opere gli ha consentito di esporre, nel corso degli anni, in mostre e location importanti, fra cui Lugano, Genova, Roma, Milano, Venezia, Vienna, Praga. Il suo percorso artistico inizia dal rispetto della storia scolpita nelle radici, seguendo la filosofia della land art, di cui è diventato un affermato artista. Nel 2010 è stato l’unico artista italiano a realizzare una scultura da installare nella natura per Arte Sella, la manifestazione internazionale di arte contemporanea che si svolge all’aperto nei prati e nei boschi della Val di Sella, in Trentino. Nones è fra i cinque artisti vincitori del concorso d’arte internazionale promosso da Expo 2015.

Quattro metri verso il cielo

Radicati liberi” alta 4 metri è un cono composto da rami e radici di alberi che invita a sollevare lo sguardo verso l’alto, ma suggerisce di farlo con radici ben salde. Solo così l’uomo può essere libero. L’installazione è esposta alla Galleria Civica di Trento.

Radicati liberi invita a inerpicare lo sguardo fra le radici, le radici del cielo, le nostre radici. — Marco Nones

Nicola Zamboni

L’incontro con le opere di Nicola Zamboni è sempre meraviglioso e la presenza in mostra delle grandi foglie in rame permette di conoscere lo scultore bolognese di fama internazionale. L’artista, con la passione per la ricerca sui materiali, riesce con le sue opere a comunicare l’anima intrinseca della natura e il rame meglio di altri elementi gli permette di rendere le forme più nascoste e profonde. Le grandi foglie in rame racchiudono infatti l’anima degli alberi ed emozionano il visitatore nello splendido contesto della fontana di Orticola.

Nicola Zamboni incontra nel 1968 l’amico Henry Moore che lo ospita in Inghilterra. Dal famoso artista e dalle sue grandi opere astratte in bronzo trae una feconda ispirazione e al rientro in Italia, inizia, con l’entusiasmo che quel viaggio aveva suscitato in lui, una produzione di opere di grandi dimensioni che colloca in alcuni parchi alla periferia di Bologna. All’inizio degli anni Ottanta la sua figura di “artista del sociale” era già affermata e molti luoghi pubblici diventono la collocazione ideale delle sue opere. Nel 1988 lo scultore bolognese fu chiamato a eseguire una scultura per la città di Mito in Giappone e in seguito anche in Argentina, Brasile, Cile, Perù e Australia. Tra i materiali prediletti troviamo il cemento, presente in gran parte delle opere giovanili, la pietra e il marmo, la terracotta, il legno e il rame.

Invasi di Marmo

In…vasi di marmo. Scopriamo in giardino con Francesca Marzotto Caotorta la ricchezza dei marmi italiani.

invasi-marmo-fmc

Progetto di Francesca Marzotto Caotorta ©2016 Riproduzione riservata

Il nostro Paese è ricco di materiali preziosi che artisti e artigiani hanno modellato, creando vere e proprie opere d’arte, come si possono ammirare nei musei, nelle chiese, nei palazzi e nei giardini storici. Lì, dove le pietre locali si sono fatte gradinate, statue, fontane, preziosi contenitori. Dai tempi più antichi è stato dato grande valore ai moltissimi marmi che si sono formati milioni di anni fa, mentre attorno si aggiravano i dinosauri. A seconda della conformazione degli strati, a seconda degli sconvolgimenti e delle metamorfosi accadute in diverse parti di quella che sarebbe diventata la nostra penisola, vi sono giacimenti di quanto noi definiamo marmo e che, dalla Val d’Aosta alla Sicilia, dal Veneto alla Liguria, rappresenta un patrimonio preziosissimo che si presenta nelle più svariate sfumature di colore: dal bianco candido, al rosa, al verde, al giallo screziato al rosso maculato. Oggi ci si occupa di marmi soprattutto quando si viene a sapere che alcuni di questi, invece di essere adoperati per opere d’arte o di artigianato, vengono polverizzati per paste dentifrice. A Orticola – tra i caldi colori della terra nella suggestiva e singolare esposizione di vasi – Francesca Marzotto Caotorta ricorda un valore che non va trascurato.

Ho messo insieme una raccolta di una trentina di marmi italiani che spero possa crescere quanto merita. — Francesca Marzotto Caotorta

Collezione vasi di marmi italiani da progetto di Francesca Marzotto Caotorta presso lo stand 160
In vendita presso Ca’Albrizzi,
Corso Venezia 29, 20121 Milano
tel. 02 76004439
e-mail info@caalbrizzi.it

La Mostra Orticola e le Giurie

Le giurie diventano due. La tradizionale Giuria Botanica, conosciuta come Giuria di Qualità, condivide le premiazioni con la Giuria di Stile. Mentre la giuria botanica assegna il Premio Speciale Orticola con l’intento di aiutare e promuovere intraprendenti e giovani vivaisti e premiare le piante più particolari, la giuria di stile è composta da amanti delle piante, dei giardini, frequentatori assidui di Orticola, appartenenti a diversi settori della cultura e del mondo milanese.

La Giuria Botanica 2016

Enrico Banfi
Vincenzo Borsi Franchi
Alessandro Corbellini
Gianfranco Giustina
Francesca Marzotto Caotorta
Guido Piacenza

La Giuria di Stile 2016

Vitaliano Borromeo
Marina Castiglioni
Andrea Formenti
Roberta Guaineri
Giovanni Sala
Giulia Santagostino
Francesca Strada Longari

Nel cuore delle foreste tropicali con Hermès

 

jungle-pot-2016

Adornati dalla grazia di Hermès

Anche quest’anno, per gli amici di Orticola, si rinnova il magico incontro con Hermès. Per rendere omaggio alla natura, la maison francese vi accoglie sotto una tenda bianca tra suggestivi fondali Jungle, paraventi e arredi in stile. Eleganza, bellezza e charme sono protagonisti e definiscono lo spirito di un tema dal fascino tropicale: “la giungla in vaso”. Questo è il filo conduttore che dal mondo della decorazione arriva a Orticola 2016, con un progetto che permette di esplorare i linguaggi creativi del nostro tempo. Parola d’ordine: la giungla, un trend in continua ascesa. La natura selvaggia prende vita attraverso il laboratorio “Make your own jungle pot” in cui giovani e preparati illustratori dell’Accademia di Belle Arti di Brera accompagnano il pubblico nello sviluppare le proprie doti creative e manuali. Matite colorate, tavole botaniche usate per il découpage, vasi in cartone ecofriendly permettono, con tagli, disegni e, mettendo alla prova le proprie abilità grafiche, di realizzare un jungle pot personalizzato, un piccolo oggetto rigorosamente handmade ma… con una grande firma!

Grazie a Hermès, che ci sostiene con l’allestimento del giardino La primavera futurista a Palazzo Reale dedicato alla mostra “Umberto Boccioni. Genio e memoria”, Orticola di Lombardia, in collaborazione con IO donna, settimanale del Corriere della Sera, offre ai cittadini momenti di alto spessore culturale.

Consulta le opportunità di partecipazione Incontri e Laboratori 2016

Premio IO donna Orticola

Quest’anno, il magazine IO donna, in collaborazione con Orticola, assegna il Premio “IO donna – Orticola 2016” a Margherita Azzi Visentini, per il suo impegno professionale alla cultura del giardino storico in età moderna, sia in Italia che all’estero. La sua carriera accademica e il suo interesse storico e scientifico l’hanno portata ai massimi livelli non solo come studiosa dell’architettura palladiana ma anche per lo studio del giardino storico italiano.

Prosegue inoltre l’attività del nostro blog Io e Orticola ospitato dal portale del femminile IO donna del gruppo Corriere della Sera.

Premio assegnato dalla giurria botanica, la fioriera “da passeggio” Fermob, in metallo dai colori vivaci che unisce design e praticità

Volontari al lavoro

Milano Altruista e Orticola di Lombardia: un’unione virtuosa. È ripartita la seconda edizione di Prendiamoci cura del nostro giardino storico, Giardini Pubblici Indro Montanelli. I giardinieri volontari riordinano alcuni sentieri del parco, migliorandone la fruizione. L’iniziativa si tiene il secondo e il quarto sabato di ogni mese dalle 9 alle 12.30 fino al 18 giugno.

Approfondimento e partecipazione Volontario giardiniere al lavoro

 

Orticola al Museo – Convenzioni Musei

CONSERVA IL TUO BIGLIETTO! Con il biglietto di ingresso alla mostra mercato, Orticola ti porta nei Musei di Milano. Otterrai condizioni privilegiate, anche acquistando in anticipo il biglietto online per Orticola.

Orticola coinvolge dal 5 al 15 maggio, i principali musei cittadini con iniziative personalizzate per ogni museo.
Informazioni sulla pagina dedicata www.orticola.org/almuseo

I momenti d’incontro

Una delle più importanti attrazioni di Orticola sono i momenti d’incontro con gli esperti, laboratori, corsi, dimostrazioni totalmente gratuiti dedicati ai visitatori, adulti e bambini, sia nelle “Aree Corsi” sia presso i vari espositori, che sono diventati nel corso negli anni una tradizione per i visitatori, ma per Orticola una missione a divulgare e promuovere la conoscenza delle piante, la cultura del giardino, dell’orto e del verde in genere, con un importante scopo educativo!

Il calendario 2016 è ricchissimo con tanti laboratori improntati al tema dell’anno, dalle piante più adatte alla coltivazione in vaso e a come coltivarci i glicini, fino a cosa mettere a dimora nei cortili ombrosi, alla coltivazione delle peonie sul terrazzo, a quali vasi usare per contenerle o a come realizzare un piccolo giardino di piante acquatiche anche sul terrazzo di casa. Tre gli incontri particolari, uno dedicato alle orchidee spontanee d’Italia e alla loro riproduzione, un secondo sugli speciali endemismi e un terzo per realizzare prati fioriti ….

Esplorare il calendario delle attività

Fuori Orticola

Una selezione di proposte interessanti, istruttive, simpatiche, piacevoli per l’ormai tradizionale palinsesto del classico e conosciuto “Fuori Orticola”, iniziative e attività organizzate da istituzioni pubbliche e private fuori dai cancelli della Mostra Orticola.

Informazioni sulla pagina dedicata Fuori Orticola 2016

Orticola Map 2016

Tutte le posizioni, le schede informative espositori, e servizi in mostra a portata di clic/touch direttamente dalla nostra map ufficiale sul tuo smartphone o tablet mentre visiti Orticola, o sul tuo computer, comodamente da casa.

Link per condividere #OrticolaMap bit.ly/orticola-map


orticola-map-color-code

Aspettando #Orticola2016

Anticipazione XXI Mostra Orticola sulla pagina Facebook.
Sono pubblicate delle fotografie che illustrano delle piante selezionate, con i nomi e le rispettive specialità dei vivai d’eccellenza che saranno presenti alla prossima edizione di Orticola.

http://www.orticola.org/facebook

Aspettando Orticola il sito sarà aggiornato con la divulgazione progressiva di nuovi contenuti, per tenervi informarti. In concomitanza, altre informazioni saranno divulgate sulla pagina Facebook.

Il Blog di Orticola di Lombardia

Il Blog di Orticola ospitato dal portale del Femminile IO donna.
Link breve:
http://www.orticola.org/blog

Il Social Network di Orticola di Lombardia

Orticola di Lombardia è presente su Facebook

Link breve:

www.orticola.org/facebook

Orticola di Lombardia è presente su Twitter @orticola

Link breve:

www.orticola.org/twitter

Orticola di Lombardia è presente su Instagram @orticola

Link breve:

www.orticola.org/instagram

La Mostra Mercato Orticola, intesa come Fiera Botanica d’Eccellenza, si svolge ogni anno con il patrocinio del Comune di Milano Assessorato Settore Verde e Agricoltura.

 

Orticola per Milano

Orticola di Lombardia e il Comune di Milano, da anni insieme per lo sviluppo delle aree verdi cittadine, hanno firmato una convenzione triennale che prevede l’investimento degli utili derivanti dalla storica manifestazione ai giardini pubblici Montanelli a favore di progetti per aree verdi pubbliche.

Consulta anche la sezione Filantropia di Orticola di Lombardia