Mostra Orticola 2021

Mostra Orticola 2021

Premiazioni Orticola Settembre 2021

Consulta la classifica dei Vivai Premiati per Orticola 2021

Link Classifica della Giuria Botanica

2021 | Mostra Orticola

Mostra Mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi

Sotto il segno del papavero: la magia dei fiori inizia già dall’autunno.
La Mostra-Mercato Orticola è sbocciata per la prima volta in settembre. Un’edizione straordinaria per riprendere il dialogo con tutto il pubblico degli appassionati. Questa edizione unica ha offerto mezza giornata in più. Un’edizione per sostenere il verde di Milano e far rivivere la nostra città.

La Mostra Orticola è un’iniziativa nata per Milano nel 1996, i cui proventi sono destinati al verde cittadino.

Ottieni gratuitamente il catalogo digitale 2021

Catalogo    MOSTRA ORTICOLA 2021

Link breve da condividere    www.orticola.org/catalogo

 

Mostra Orticola 2021

“Papaver somniferum” di Chiara Passigli

Le Primizie di settembre

Con “Le Primizie di settembre” — anche per il 2021, Orticola invita a partecipare alla mostra-mercato, i vivaisti che si contraddistinguono per la ricerca e la cura che dedicano alle loro produzioni, con particolare attenzione alla tutela dell’ambiente naturale.

I vivaisti e le loro produzioni tornano a essere il cuore della manifestazione: rinascono il confronto, il dialogo, l’occasione di scambio di pareri e opinioni, una delle principali caratteristiche della Mostra Mercato Orticola.

Un’edizione in cui le piante saranno protagoniste, con un’esposizione particolarmente interessante e dove i nostri visitatori possono scoprire, ammirare e immergersi in piante, fiori, profumi e colori tipici di questo particolare periodo dell’anno, infatti le fioriture sono diverse dalla tradizionale edizione primaverile, ma non sono certo meno vivaci o accattivanti!

Per la prima volta si possono trovare piante erbacee che a maggio sarebbero state ancora troppo piccole o altre piante che danno il meglio di sé proprio al termine della stagione più calda e luminosa, quindi nuove fioriture, semplici o vistose, ma sempre colorate, e talvolta tanto durature da protrarsi fino alle prime gelate.

Non mancheranno le New entry e, “Le TOP…” provenienti da orizzonti lontani, piante e fiori speciali e sconosciuti coltivati o “scoperti” dai propri vivaisti.

Milano Mostra Orticola ambientazione

Photo d’archivio Mostra Orticola © Courtesy Giacomo Zanardelli

Premiazioni Orticola Settembre 2021

Giuria Botanica | Espositori Premiati

Premio alla migliore Collezione Botanica
  • Le aromatiche di Bolsena per la collezione di aromatiche e medicinali rare e insolite
  • Plantula per la collezione di sassifraghe
  • Arborea Farm per la collezione di Araceae
Premio alla pianta più significativa per rarità o bellezza della forma
  • RIFNIK garden & plants per Jaborosa integrifolia
  • Il Giardino delle Essenze Perdute per Fuchsia cinnabarina
  • Azienda Agricola Nifantani Liviana per Campylotropis macrocarpa
Premio speciale della Giuria ai piccoli vivai
  • Il melo selvatico per l’attenzione al vivaismo a basso impatto ambientale
  • Tibi Cristiano Azienda Agricola per la ricerca di varietà di azalee poco comuni
  • Giulio Celandroni Orchidee per la selezione di piante profumate

 

 

Menzioni speciali
  • A&G Floroortoagricola per Raphionacme burkei
  • Floricoltura Tarricone Graziella per il contributo alla floricoltura e alla didattica
  • Hoya & Orchideen Frenzel per la collezione di specie particolari
  • Meriania di Guido Agnelli per la collezione di rododendri subtropicali
  • Ortostrabilia per la selezione di ortaggi antichi
  • Raziel per i ciclamini
Galleria fotografica dei vivai e piante premiati

Link Galleria fotografica dei Premiati Orticola Settembre 2021

Ottieni gratuitamente il catalogo digitale 2021

Catalogo    MOSTRA ORTICOLA 2021

Link breve da condividere    www.orticola.org/catalogo

New entry di Orticola 2021

I vivaisti e le loro produzioni tornano a essere il cuore della manifestazione, e le piante a essere protagoniste! Anche in questa edizione si aggiungono nuovi, giovani e start up innovative.

Le immagini presenti in questa sezione: per gentile concessione dei rispettivi vivaisti.

Vivaio Il melo selvatico

Mostra Orticola

Il melo selvatico di Roberta Bechis e Luca Audisio, in provincia di Asti, ha preso vita, circa 10 anni fa, nel giardino di casa, con una piccola serra per la semina, invadendone pian piano ogni angolo. La sua missione è improntata alla coltivazione sostenibile nel rispetto degli equilibri naturali. Specializzato in piante spontanee con utilizzi officinali e alimurgici di tipologia erbacea, arbustiva e ad alto fusto, che sono coltivate in vasi biodegradabili innovativi, in materiale plastico, ma riutilizzabile, di nuova generazione, chiamati tecnicamente Air-Pot, che permettono di avere sempre piante pronte alla messa a dimora con un apparato radicale giovane e reattivo.

Vivaio Azienda agricola di Tibi Cristiano

Mostra Orticola

Azienda Agricola Tibi Cristiano, dell’omonimo proprietario, è ubicata a Borgo d’Ale, in provincia di Vercelli, specializzata in coltivazione di fiori “in piena aria”, presenta un’interessante collezione di acidofile, alcune delle quali ritrovate in antichi giardini e ville storiche sul Lago Maggiore e messe nuovamente in coltivazione, oltre a un particolare rododendro che fiorisce completamente in autunno creando una esplosione di colore, Rhododendron smirnowii ‘Weinlese’. Azienda agricola a tutti gli effetti, coltiva anche cereali, utilizzando antiche varietà di frumento tenero.

ALAO

Mostra Orticola

ALAO (Associazione Lombarda Amatori Orchidee), senza scopo di lucro, è nata per favorire l’aggregazione e la collaborazione fra amatori e studiosi di orchidee sul territorio lombardo, promuovendo, al tempo stesso, le ricerche e gli studi sulle orchidee, nonché la divulgazione, l’interesse e la sensibilizzazione a favore dell’orchidofilia, delle problematiche legate al rispetto, alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente e della biodiversità.

 

Vivaio Orto Strabilia

Mostra Orticola

Due ragazzi di Latina con una passione che li unisce da sempre: la Natura! Orto Strabilia, una start up innovativa seguita dall’università La Sapienza di Roma, presso il polo di Latina, che lavora alla ricerca di nuovi metodi per testare la germinabilità, garantendo le percentuali più alte presenti nel mercato. Il loro obiettivo è far conoscere e riconoscere tutte quelle specie orticole e non, che con il passare degli anni o addirittura dei secoli, sono state dimenticate o messe da parte per i cambiamenti dei gusti collettivi, come le zucchine discovolante o la zucca spaghetti, il cocomero luna e stelle o quello banana e il mais fragola o arcobaleno.

ErbeLuna

Mostra Orticola

ErbeLuna è una piccolissima azienda agricola, con un obiettivo preciso: distillare Oli Essenziali fantastici. Il volto (nonché il braccio e la mente!) di ErbeLuna è Nicolò, classe 1986, lombardo di origine. Dopo anni di peregrinazioni per il mondo, approda nel minuscolo borgo di Carbonare di Capriana, in Val di Fiemme in Trentino. Qui conosce Carlo Signorini, erborista noto in tutta Italia, che da sempre coltiva piante officinali, entrando in simbiosi con lui. Carlo decide di regalare questo tesoro a Nicolò, assieme alle basi e ai rudimenti della distillazione, e a una prima iniziale attrezzatura. Per Nicolò è un colpo di fulmine: si appassiona all’istante.

Nel 2017 Nicolò inizia a fare degli Oli Essenziali il proprio mestiere. Porta con sé la sua preparazione scientifica e il suo pragmatismo, lavorando con attenzione e metodo.

Hedera

Mostra Orticola

Hedera con sede a Briosco (MB), è un innovativo concetto di vertical garden che permette di beneficiare della vegetazione, sia per scopi di coltivazione sia di decoro, con tempi di manutenzione ridotti al minimo l’utilizzo di materiali compositi ecosostenibili. Un’esperienza green per far nascere e crescere il verde dove il verde non c’era.

Le Top … di Orticola 2021

Anche se è settembre… è comunque tempo di viole, dalle rifiorentissime e resistenti ricadenti a quelle di origine giapponese ed è anche tempo di crisantemi, ma non dobbiamo associarli sempre al lutto, facciamo come i giapponesi, che pensano siano fiori di vita e felicità, piantiamoli in giardino e avremo fioriture assicurate fino al gelo! Ma quante sono ancora le piante di cui non conosciamo l’esistenza? L’albero più a sud del mondo, la pianta senza petali, quella che a primavera ha le foglie color fenicottero e quella scoperta da un cacciatore di piante a Taiwan o ancora quelle che arrivano dalle lontane Ande oppure una delle sette erbe d’autunno giapponesi, ma quante sono le piante di cui non conosciamo l’esistenza? La divulgazione della conoscenza botanica e la diffusione della cultura del giardino è proprio nel DNA di Orticola che ogni anno riesce a stupire i suoi visitatori presentando piante e fiori speciali e sconosciuti coltivati o “scoperti” dai propri vivaisti.

Le immagini presenti in questa sezione: per gentile concessione dei rispettivi vivaisti.

Le Top… di Vivaio Plantula

Mostra Orticola

Saxifraga ‘Kinki Purple’ | Saxifraga fortunei var incisolobata

Originaria della Cina, Giappone e Corea, la Saxifraga fortunei, una perenne erbacea amante dell’ombra, raggiunge il massimo della fioritura tra settembre e ottobre, la espone Plantula insieme a più di venti varietà e ibridi di origine giapponese, tra cui la ‘Kinki Purple’ dalle foglie con irregolari focature porpora, ma la novità, una “chicca speciale”, è la Saxifraga stolonifera ‘Hsitou Silver’ trovata nella zona di Hsitou di Taiwan, da Wynn-Jones di Crûg Farm, botanico e vivaista gallese che da più di 20 anni organizza spedizioni a “caccia di piante” nel sud-est asiatico.

Le Top… di vivaio Società Agricola Eredi di Carlo Consonni

Mostra Orticola

Alchornea | Lespedeza buergeri

In Giappone i fiori che sbocciano in autunno sono molto amati per la loro capacità evocativa e secondo la loro tradizione sono 7: susuki (Miscanthus sinensis), kuzu (Pueraria montana var. lobata), ominaeshi (Patrinia scabiosifolia), fujibakama (Eupatorium fortunei), kikyo (Platycodon grandiflorus), nadeshiko (Dianthus superbus) e hagi (Lespedeza bicolor). Quest’ultima, forse la più conosciuta, è un bell’arbusto rustico e molto fiorifero in estate che raggiunge i 150 cm circa d’altezza, molto utilizzata nella tecnica dell’ikebana, sarà presentata a Orticola dalla Società Agricola Eredi di Carlo Consonni, insieme a Lespedeza thunbergii, la specie più nota, alta fino a tre metri dal fiore bianco, nella varietà ‘Avalanche’, oppure nel classico rosa-violetto, ma sempre con rami flessibili e ricadenti che oscillano al vento e Lespedeza thunbergii ‘Edo-shibori’ a fiore bicolore, rosa-fucsia e bianco, anch’essa dai rami arcuati, e ancora Lespedeza buergeri, anch’essa dalla prolungata fioritura, ma dal portamento più cespuglioso per esposizioni soleggiate e asciutte. Completano le collezioni di Consonni, ibridi di Buddleja non invasivi, specie le cui foglie a primavera sono rosa fenicottero (Alchornea davidii) oppure specie i cui fiori non hanno né petali né sepali come Trochodendron aralioides.

Le Top… di Floricoltura Tarricone Graziella

Mostra Orticola

con sede a Cirié in provincia di Torino, ha avuto accesso al materiale di propagazione di un ibridatore olandese, poco conosciuto nel nostro paese, potendo così coltivare in Italia i crisantemi della serie Pico® e Nora®, adatti all’utilizzo in vaso e in aiuola. La serie ha piccoli fiori semplici, alcuni a pon pon, con centro molto scuro, tra il marrone e il verde, caratteristica che la rende molto attrattiva. Questo è un fiore da sempre nei cuori di Orticola di Lombardia, quando già nel primo decennio del Novecento dedicava a questi fiori delle mostre specifiche a totale beneficio della Croce Rossa: le Feste del Crisantemo.

Se non aveste già seminato dalla metà di agosto in poi le viole, le potrete trovare in Mostra! Tarricone presenta anche otto diverse colorazioni di rifiorentissime e resistenti viole ricadenti della serie Cool Wave® ma anche, proseguendo verso Oriente, di viole di origine giapponese della serie Ultima Radiance con insolite e speciali colorazioni, sia per l’autunno sia per la fioritura primaverile, ancora più apprezzabili se coltivate in vaso.

 

Le Top… di vivaio Central Park

Mostra Orticola

Hedychium gardnerianum | Nothofagus

Presenti a settembre nella postazione del Vivaio Central Park, diverse specie del genere Nothofagus, tra cui l’albero più meridionale del mondo: Nothofagus betuloides, il faggio o coigüe di Magellano. La famiglia delle Nothofagaceae è originaria della Selva Valdiviana, zona che prende il nome dalla città di Valdivia nel sud del Cile il cui significato è “Giungla Valdiviana”.

Questo albero cresce su un’isola a sud del Sud America, in uno dei luoghi più ventosi del mondo; qualsiasi altro albero si trova più a nord, mentre a sud solo erba, oceano e ghiacci. Si estende per diversi metri sul terreno, ma è alto solo mezzo metro: i fortissimi venti lo costringono a questo portamento. Nello spazio di Central Park si trovano anche diverse specie e oltre 20 varietà di Hedychium, un genere di piante erbacee dotate di rizoma della stessa famiglia dello zenzero e con foglie simili a quelle dei banani, ma più piccole, alcune delle quali hanno bellissime fioriture di colore bianco, giallo-aranciato o arancione più carico.

Le Top… di vivaio Meriania

Mostra Orticola

Cyathea contaminans | Meriania nobilis

Dal nome proprio di una specie delle Melastomataceae, Meriania nobilis, coltivate soprattutto nelle aree andine del Sud America, ma poco conosciute e diffuse in Europa, deriva il nome del Vivaio Meriania di Guido Agnelli. Questa specie, iconica nelle aree andine della Colombia, è riconoscibile dall’enorme grappolo fiorale che scende dai rami di un albero che può raggiungere diversi metri di altezza e rappresenta uno spettacolo inaspettato per la sua prorompente bellezza.

In anni di sperimentazioni e riproduzioni si sono selezionate molte specie in grado di adattarsi anche a diversi microclimi italiani, in particolare quelli dei grandi laghi e delle aree mediterranee. Sempre provenienti dalle Ande, la Tibouchina semidecandra è una specie particolarmente adatta ai climi mediterranei, in quanto abituata a zone dove le temperature hanno valori molto elevati durante il giorno con un’umidità contenuta. Per queste ragioni ha il periodo di maggiore sviluppo dalla tarda primavera con un fogliame rigoglioso e brillante; a novembre inizia la fioritura che può essere anche ritardata fino all’inverno inoltrato.

Dall’Indonesia e dalla Malesia arriva la Cyathea contaminans, oggi rinominata Sphaeropteris glauca, una felce arborea ad accrescimento rapido, in grado di raggiungere i 20 m di altezza, mentre dalle foreste tropicali tra Perù ed Ecuador, Sphinctanthus aurantiacus, una specie molto rara, dal fiore di assoluta particolarità sia per il colore, un arancione molto intenso, raro tra le specie botaniche, sia per la consistenza quasi cerosa dei petali.

Le Top… di Le Aromatiche di Bolsena

Mostra Orticola

Salvia elegans | Lycopus lucidus

Paola Perosillo di San Lorenzo Nuovo in provincia di Viterbo vuole stupire il pubblico con Lycopus lucidus, una specie della famiglia delle Lamiaceae. I rizomi hanno diverse applicazioni. Essiccati sono utilizzati nella medicina tradizionale cinese, dove sono conosciuti come Lycopi rhizoma o zelan (澤蘭, 泽兰 zélán), hanno la reputazione di promuovere la circolazione sanguigna e l’energia (qi) e prevenire la ritenzione idrica. Usati bolliti o conservati sotto sale, hanno un leggero sapore agrodolce, croccanti e succosi, simili alle castagne d’acqua, Trapa natans.

Le Top… di Liviana Nifantani

Mostra Orticola

Helleborus × hybridus ‘White Lady Spotted’ | Illicium ‘Woodland Ruby’

vivaista storica proveniente da Varallo Pombia (No) quest’anno presenta Oxydendrum arboreum: una pianta proprio unica perché è la sola specie di quel genere. Originario della Carolina del Nord, è un albero a foglia caduca alto fino a 6-9 metri che dà il meglio di sé in autunno quando le sue foglie si tingono di rosso-porpora. Ma non solo: i suoi profumati fiori simili a mughetti, che sbocciano in estate, attraggono farfalle e altri insetti per 3 o 4 settimane!

Le farfalle gradiscono anche Rhus chinensis, di origine asiatica, dove infatti cresce spontanea, ad esempio in China, Bhutan, India, Indonesia, Giappone, Malesia, Thailandia, Vietnam. E’ un grande arbusto che raggiunge i 7,5 metri con foglie che in autunno possono tingersi di giallo, arancio, rosso e infiorescenze, botanicamente chiamate “pannocchie”.

La giuria botanica

Nella mattina di giovedì 16 settembre sarà all’opera la Giuria Botanica, composta da 7 esperti del settore, attiva fin dalla prima edizione, guidata da Filippo Pizzoni, Vice Presidente di Orticola di Lombardia e Francesca Marzotto Caotorta, ideatrice della manifestazione, che assegna i Premi per le migliori collezioni botaniche e le piante più significative per rarità e bellezza e il premio per i piccoli vivai.

Giuria Botanica 2021

Enrico Banfi già Direttore del Museo Civico di Storia Naturale di Milano, dove ha coordinato ricerche nelle diverse Sezioni Scientifiche, si occupa di sistematica e tassonomia. È autore di innumerevoli pubblicazioni di carattere sia scientifico sia divulgativo. È membro della giuria botanica della Mostra Orticola dalla prima edizione.

Vincenzo Borsi Franchi è appassionato ricercatore di piante tropicali, subtropicali e mediterranee che coltiva nella serra del proprio giardino a Como. Ha collaborato con Guglielmo Betto e con la rivista “Hortus”, periodico della Società Botanica di Acclimatazione e Sperimentazione. Attualmente è Vice Presidente dell’Associazione Botanica Amatoriale di Milano.

Alessandro Corbellini è uno dei più grandi esperti italiani di rose. Insegna all’Istituto Agrario di Biella, collabora con un gruppo di vivaisti francesi ed è membro dell’Associazione della Rosa Antica di Francia.

Gianfranco Giustina per moltissimi anni curatore delle Isole Borromee. Insignito a Londra, nel 2014, della Veitch Memorial Medal, prestigioso premio della Royal Horticultural Society.

Francesca Marzotto Caotorta per molti anni Vice Presidente di Orticola di Lombardia, è stata l’ideatrice di Orticola e l’ha vista nascere e crescere fino ad oggi. Con altri amici, ancora compagni di giuria, ha dato tanti premi a chi, con il suo lavoro, ha collaborato a questa storia.

Guido Piacenza nel 1971 lascia il Lanificio di famiglia e avvia il vivaio Mini-Arboretum. Con Angelo Naj Oleari, nel 1976, fonda il Centro Botanico in via dell’Orso a Milano. Ha scritto su “Gardenia” fin dal primo numero e su “Villegiardini”. È consigliere dell’International Dendrology Society e dell’Accademia Piemontese del Giardino. È stato Presidente della Riserva Naturale Parco Burcina Felice Piacenza vicino a Biella.

Filippo Pizzoni Vice Presidente di Orticola di Lombardia. Consigliere Nazionale di Italia Nostra, membro del Consiglio Direttivo della sezione di Italia Nostra Milano Nord – Boscoincittà e membro del Comitato Scientifico di A.P.G.I. Associazione Parchi e Giardini d’Italia. Architetto paesaggista e storico del giardino, si è specializzato in Conservazione di parchi storici all’Università di York, in Inghilterra. Accanto alla progettazione e al restauro di giardini, pubblici e privati, da sempre si impegna nella divulgazione della cultura del verde.

orticola-io-donna-casa-design

Racconti botanici con “Io donna – Casa e Design”

Filippo Pizzoni e Luca Leporati firmano racconti alla scoperta di piante insolite, passioni botaniche e miti da sfattare, sul Femminile Io donna, media partner di Orticola.

Clicca sull’icona “Casa e Design” e… Buona lettura!

Il Giardino Fiorito

Edizione Speciale – Numero monografico

Mostra Orticola

“Il Giardino Fiorito”, un altro modo di conoscere meglio le piante e i loro estimatori, è leggere il nuovo numero monografico in vendita durante la mostra-mercato e poi, tutto l’anno presso la Libreria della Natura.

Sfogliando le pagine della rivista si può leggere l’intervista a Carlos Magdalena, il “Messia delle Piante”, giardiniere ai Kew Garden di Londra e James Basson, vincitore di quattro medaglie d’oro al Chelsea Flower Show e del Best in Show al Chelsea Flower Show nel 2017, con Clémence Chupin del Vivaio Ciancavaré che parlano del fascino della vegetazione mediterranea e come la utilizzano nei loro progetti.

In vendita durante la Mostra Mercato Orticola — La copertina monocromatica 2021 è soggetta a variazioni a discrezione dell’Editore.

AMSA Compost biologico gratuito

AMSA compost

Con AMSA collaboriamo dall’inizio per tenere ORTICOLA pulita. Quest’anno Amsa fornisce a Orticola, che distribuirà gratuitamente ai visitatori, compost biologico prodotto da A2A Ambiente. Gli appassionati giardinieri venendo alla mostra potranno richiedere un sacchetto da 10 litri di compost, fertilizzante domestico utilizzabile per migliorare il terriccio delle proprie piante.

Orticola con Artigianato e Palazzo (Firenze)

Con il Biglietto Orticola 2021, accedi gratuitamente alla mostra fiorentina, e viceversa!
Informazioni… Mostra “Artigianato e Palazzo”

I compagni di viaggio di Orticola 2021

Un ringraziamento particolare è rivolto ai nostri partner virtuosi che accompagnano l’Associazione Orticola di Lombardia nella realizzazione dell’edizione unica e straordinaria della Mostra Mercato 2021, supportando tutte le nostre attività nel corso dell’anno, uniti dalla comune passione per il verde e per il paesaggio.

www.orticola.org/partner

Comune di Milano

Con il Patrocinio del Comune di Milano

Orticola per Milano

Da oltre 24 anni, i proventi della Mostra Mercato sono destinati al verde cittadino; in particolare, a seguito della convenzione con il Comune di Milano, una parte è destinata ai Giardini Pubblici Indro Montanelli e, in particolare, alla sistemazione e cura dell’Aiuola dei Cerbiatti, di fronte al Museo Civico di Storia Naturale, e al Giardino Perego di via dei Giardini. Anche quest’anno parte dei proventi derivanti dalla Mostra Orticola sarà destinato ai Giardini Pubblici Indro Montanelli, in particolare, nell’aggiornamento e nella fornitura delle nuove mappe dei Giardini, che troveranno spazio nelle bacheche, restaurate sempre con i proventi della Mostra nel 2018, e già realizzate dall’Associazione Orticola di Lombardia, per Milano, una ventina di anni fa.

 

Negli scorsi anni Orticola di Lombardia ha riqualificato il perimetro esterno, che apre sul portico, del Cortile di Palazzo Dugnani, con la creazione di una spalliera su cui si arrampicano dei glicini, mentre la cancellata è stata rivestita di rose, Rosa banksiae ‘Alba Plena’. Sono in calendario lavori di manutenzione per potare i glicini e le rose.

Al Giardino Perego, in via dei Giardini proseguono le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria che hanno visto la messa a dimora di nuovi arbusti nella porzione in prossimità delle aree gioco, sempre in un’ottica filologica. Sono state inoltre sostituite tutte le parti danneggiate o potenzialmente pericolose dei giochi che Orticola posizionò nel 2009.

Prosegue la manutenzione del Giardino di Palazzo Reale dove è nata, su un vecchio parcheggio, un’oasi per una piacevole sosta nel cuore della città. Altre iniziative portate avanti dall’associazione a favore della città, sono la manutenzione della Corte d’Ingresso della Galleria d’Arte Moderna con la sostituzione di due tassi che purtroppo non hanno retto il lungo lockdown del 2020.

Sempre attivi in viale Eginardo gli Orti Fioriti in CityLife, realizzati, da Orticola di Lombardia su un’estensione di circa 3000 metri quadrati, nell’ambito del progetto di riqualificazione urbana del quartiere Fiera di Milano, a cura di CityLife.

L’obiettivo di tutte queste attività di Orticola di Lombardia è sempre quello di offrire ai milanesi le correte conoscenze agronomiche mai disgiunte dal gusto del bello, mettendo a disposizione del pubblico spazi verdi aperti, adatti allo svago e a momenti di relax. — Regali alla città di cui Orticola è molto orgogliosa!

Apri la sezione:

Orticola per Milano | I Giardini di Orticola

Il Blog di Orticola

Il Blog è ospitato dal portale del Femminile IO donna.
Link breve:
https://www.orticola.org/blog

Social media

   www.orticola.org/facebook

   www.orticola.org/instagram