La Mostra Orticola

La Mostra Orticola

2019 | XXIV Mostra Orticola

La prossima Mostra Orticola si svolgerà i giorni

17, 18, 19 maggio 2019 dalle 09:30 alle 19:30

ai Giardini Indro Montanelli

Catalogo Orticola 2018

Consulta l’archivio Cataloghi

2018 | Premiazioni XXIII Orticola

Giuria Botanica | Espositori Premiati

Premio Orticola 2018
  • Dino Pellizzaro
Premio alla migliore Collezione Botanica
  • Barone di Nassa per la collezione di Silene
  • Arborea Farm per la collezione di Iris d’acqua
Premio alla pianta più significativa per rarità o bellezza della forma
  • Società Agricola Eredi di Carlo Consonni per Cornus hongkongensis – Per il colore, la bellezza, l’habitus sempreverde e il frutto edule
Premio speciale della Giuria ai piccoli vivai
  • Il Posto delle Margherite per la coerenza e la costanza nel dare vita al piccolo vivaio
  • Plantula per la sperimentazione e acclimatamento di specie rare e insolite
  • Guido Agnelli per l’innovazione nella sua collezione di Melastomataceae
Menzioni speciali
  • Ratto Angelo Paolo
  • Daniele Righetti per la collezione di Sarracenia
  • Il Fiore all’Occhiello per la collezione e qualità di coltivazione di Pelargonium e P. peltatum
  • Cactées des Combes per Crassula
  • Il Principe Iris
  • A&G Floroortoagricola

 

Giuria di Stile | Espositori premiati

Premio alla migliore esposizione per l’allestimento e cura dei dettagli
  • Arborea Farm
Premio alla creatività, innovazione e originalità per vivaisti
  • Millefoglie
Premio alla creatività, innovazione e originalità per extra settore
  • All’Origine
Premio alla carriera
  • Cascina Bollate
Menzioni speciali
  • Podere Restelli
  • Clagia
  • Il Peccato Vegetale
  • La Bottega Di Betti

Le giurie

Sin dalla prima edizione una giuria di esperti botanici ha valutato e premiato le piante e i vivai che più si distinguevano e quest’anno abbiamo un ospite d’onore straniero, Anthony Paul, illustre paesaggista in Gran Bretagna, noto per i suoi giardini raffinati e contemporanei, realizzati in tutto il mondo.

Giuria Botanica 2018

Vincenzo Borsi Franchi
Enrico Banfi
Alessandro Corbellini
Giorgio Forni
Gianfranco Giustina
Francesca Marzotto Caotorta
Guido Piacenza
Filippo Pizzoni

 

Una biografia breve delle giurie si trova alla pagina 18 del Catalogo

 

Dal 2016 una giuria di appassionati milanesi impegnati negli ambiti più diversi danno il loro contributo nella scelta dell’esposizione più originale, alla quale quest’anno si aggiunge un altro ospite d’onore straniero: Michael Paul Fotografo di fama internazionale, con studio nel sud-est di Londra, è specializzato in food, interior e still life.

Giuria di Style 2018

Marina Borromeo Arese Munafò
Vitaliano Borromeo Arese
Marina Castiglioni
Andrea Formenti
Roberta Guaineri
Giulia Negri da Oleggio Santagostino
Giovanni Sala
Francesca Strada Longari
Gaetano Zoccali

2018 | XXIII Mostra Orticola

Mostra Mercato di Fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi

La Mostra Orticola è un’iniziativa nata per Milano nel 1996 —. Fin dal suo esordio, Orticola è sempre stata la più importante vetrina italiana per il vivaismo di ricerca nazionale e internazionale. Da 23 anni i proventi sono destinati al verde cittadino.

Orticola 2018 ci ricorda che il giardinaggio è benessere, soddisfazione, passione, gusto e deve essere …“Al Piacer Mio…”

Un’edizione progettata con i vivaisti, dai vivaisti e per i vivaisti, con le piante che essi propongono, con i modi di coltivazione che scelgono, con l’affezione per specie e varietà che sentono!

Per il 2018 Orticola ha voluto privilegiare

la passione, la soddisfazione, il gusto di fare giardinaggio!

“Al piacer mio”, è il tema su cui i vivaisti si confrontano.

Tra i tanti mestieri che possono lasciare una sensazione di piacere c’è senza dubbio quello del giardiniere che, da un piccolo seme, sa di poter generare meraviglia. E sa, con la sua fatica, di essere capace di coltivare il valore della bellezza. A volte il giardiniere è anche vivaista: ha scelto e selezionato le piante da far crescere in un giardino. A volte ricorre all’esperienza altrui e a volte a scelte personali fatte di prove, errori, di vere e proprie esplorazioni geografiche e di esperienze in laboratorio.

Orticola ha nei suoi intenti proprio quello di mostrare e dar valore all’impegno dei vivaisti, premiando quella che, a suo giudizio, era la pianta più bella, coltivata con perizia, o la più insolita, che esprimeva una ricerca particolare.

Fino ad oggi Orticola suggeriva un tema da sviluppare durante la mostra e i vivaisti collaboravano con una parte della loro produzione a sviluppare una conoscenza.

Per l’appuntamento 2018 Orticola passa la mano ai vivaisti. A tutti i vivaisti perché ci raccontino quali sono le piante che sono scelte: “Al piacer … loro”.

Vivaisti …Al piacer loro!

Sono i vivaisti a illustrarci quale sia per loro un piacere che può essere suscitato da esperienza, o da esigenz e commerciali o ancora da curiosità e affezione per specie e varietà specifiche. Quali le piante che han dato loro più piacere! Ben sapendo che innumerevoli sono le forme del piacere. In giardino!

I “Plus” della Mostra

Vivaisti quanto mai protagonisti!

Orticola torna a presentare al suo pubblico di appassionati e di neofiti la migliore scelta di vivaisti che si dedicano alla ricerca e alla produzione, cercando di offrire ogni anno delle novità.

La mostra-mercato, conferma il numero di circa 160 espositori, e in questa edizione ha invitato a partecipare diversi nuovi vivai che si impegnano nella ricerca di piante insolite o particolari, sia tra le specie botaniche che tra le nuove cultivar, ma anche proponendo generi non facili da trovare altrove.

Tra i vivaisti che espongono per la prima volta troviamo: Il Giardino delle Essenze Perdute (stand 158) di Marta Stegani con una collezione di fuchsie, specie botaniche e ibridi; L’Oasi Aromatica (stand 102) con una raffinata selezione di Tradescantia, ottenuta scegliendo tra quelle con il fogliame più ornamentale; Le Iris di Trebecco (stand 162) con il gruppo delle barbate alte; Oste Lucio Vivai (stand 144) con un’interessante selezione di 1000 palme da 10 cm a 10 metri di altezza, resistenti ai climi freddi; Vivai di Gigli Antonio (stand 94), produttore toscano di acidofile, che espone azalee denominate “Azalea del Diavolo”, marchio nato dalla volontà dei produttori di Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca, riuniti in un’associazione senza scopo di lucro, per radicare ancora di più la produzione al territorio di origine, favorendo la conoscenza, lo sviluppo, l’arte e la tradizione legati alla produzione di questa pianta, e poi, Althea Vivai (stand 29), di Capiago Intimiano in provincia di Como, vivaio specializzato in ellebori, di cui ha una collezione di ibridi di orientali a fiore semplice, doppio ed incroci con ellebori spontanei (H. multifidus spp. hercegovinus e H. liguricus).

Sempre per la prima volta è presente Tillandsia (stand 126) con una notevole collezione, come dice il suo nome, di quelle piante che non necessitano di terriccio per vivere e, infine, Green Service (stand 59) con una collezione di cultivar di erbacee perenni non ancora in commercio in Italia.

Orticola, infatti, guarda sempre di più verso l’estero, ospitando diverse novità straniere: tra queste, primeggiano le orchidee, con Orquideas Katia (stand 69) dalla Colombia con le sue orchidee esotiche e tropicali; Orchideen Frenzel Detlef (stand 109), dalla Germania, in particolare da Stoccarda, con una scelta di specie sia da serra calda sia da serra fredda o temperata, dall’Aerangis al Bulbophyllum, dai Paphiopedilum alle Vanda; e il vivaio svizzero Associazione Vivaio (stand 51) con una collezione di viburni e ginepri, che partecipano insieme al tedesco Matthias Uhlig (stand 23) e agli “storici” francesi Dino Pellizzaro (stand 72), Pépinière botanique de Vaugines (stand 47), Pépinière BRAUN (stand 153) e Cactées des Combes (stand 142), che torna dopo qualche anno di assenza con una vasta selezione di Notocactus, ricchi di fiori gialli, rossi, arancio e viola e un centinaio di specie di Mammillaria, a volte molto piccole, molto fiorifere e resistenti al freddo. — Tra i nuovi espositori, vogliamo ricordare anche Intrecci toscani (stand 141) che realizzano cesti e piccoli oggetti intrecciando con le mani il salice e l’ulivo.

Ma quali sono le piante ”al piacer mio”? Eccone alcune: la Buddleja o albero delle farfalle per Francesca Moscatelli di Vivaio Donna di Piante (stand 135) e una collezione di lamponi Rubus idaeus per Vivai Veimaro (stand 48) e ancora una collezione di Sarracenia e una Mimosa albida, pianta rara diffusa in America Centrale, presentata da Daniele Righetti (stand 73) e per Daniele Spinelli di GreenService (stand 59) le erbe ornamentali che produce personalmente. Sono a piacer loro anche le restionaceae, piante minimaliste e ricche di fascino, amore a prima vista di Maurizio Casale di Phytotrend (stand 131), le felci arboree del genere Cyathea scoperte durante un soggiorno in Perù da Guido Agnelli (stand 75) e la Syringa, conosciuta da ragazzina, nel giardino della nonna, da Liviana Nifantani (stand 52) e che adesso nel suo vivaio se ne possono ammirare più di 30 varietà. In difficoltà nello scegliere il Barone di Nassa (stand 145) che alla fine decide per l’Ornithogalum umbellatum, chiamata “latte di gallina”, una bulbosa dal fiore bianco incontrata nelle passeggiate primaverili e piantata in giardino dove vive ancora.
Cascina Bollate (stand 45) guarda la realtà e nomina piante adatte al clima che si respira oggi, che abbiano bisogno di poca acqua, che resistano sotto il sole a picco e senza refrigerio notturno, ecco la Verbena karvinskianus, l’Euphorbia characias o le graminacee, come Spartina pectinata.

In mostra anche quest’anno Valerio Gallerati di Vivaio Vita Verde (stand 25), vincitore del premio Orticola 2017, che partecipa con una collezione di 13 specie di querce autoctone e tra queste spicca la Quercus x soluntina , raro esemplare endemico originario di Solunto, località siciliana.

Il Giardino Fiorito Edizione Speciale

Numero monografico “Al piacer mio”

Numerosissime sono le piante che affollano gli stand dei vivaisti selezionati con cura per partecipare alla mostra e altrettanto numerose e affascinanti sono le storie legate al mondo dei giardini e delle persone che di piante si occupano.

Per dare voce a tutte queste storie, Orticola torna, come già nel 2017, a collaborare con “Il Giardino Fiorito” la storica rivista nata nel 1931 a cura della Società Italiana Amici dei Fiori e organo ufficiale della Società Orticola di Lombardia dagli anni cinquanta per circa un trentennio, una lunga collaborazione ancora rinnovata nella prima metà degli anni 2000.

Anche per questa edizione, Orticola dà vita a un numero speciale monografico dedicato alla passione di vivaisti, collezionisti, appassionati, soci, studiosi e curatori e di tutti coloro il cui lavoro e interesse gravitino attorno al mondo delle piante.

In vendita stand 34

Gli ingressi e la fontana

La fontana e le fate d’acqua

Come da tradizione, al centro della mostra è protagonista la fontana allestita con una installazione di Julia Artico che ha il sapore dei prati e della semplicità: cinque eteree figure di fieno, le fate d’acqua come richiamo a un femminile ancestrale che sorregge il mondo della natura, con decisione e delicatezza, con amore e partecipazione.
Le figure sono accompagnate da fiori melliferi, belli nel loro onesto candore. All’interno dell’allestimento dei richiami al mondo degli imenotteri con un’arnia di segale intrecciata e sagome di api che volteggiano tra i fiori.

Esplora i progetti per gli ingressi botanici alla Mostra

Installazione della fontana e ideazione Julia Artico | rappresentazione grafica: Elisa Tomat

La fontana

Claudia Losi Dove sei? Dove abiti?

Scuola dell’infanzia — Milano, via Savona 30
(frammento dell’installazione)

Un’opera per la città

Claudia Losi. Dove sei? Dove abiti?

Orticola Arte 2018 | L’opera Dove sei? Dove abiti? di Claudia Losi, artista di rilievo nel panorama italiano e internazionale, trova spazio sulla facciata principale della Scuola dell’infanzia di via Savona 30.
La direzione artistica di Orticola Arte è affidata a Gabi Scardi, curatrice e critico di arte contemporanea.

Il processo di realizzazione nasce in collaborazione con il Comune di Milano, gli assessorati all’Urbanistica, Verde e Agricoltura, Educazione e Istruzione, Lavori pubblici e Casa, e con la collaborazione di INTERNI.

Esplora il progetto Orticola Arte

Arte a Orticola

Claudia Losi è presente alla Mostra Orticola con l’opera Untitled_animals

stampa digitale su tessuto 500x900cm, 2017.

[ Courtesy the artist and Monica De Cardenas Gallery | lugano-milan-zuoz | Produced by Tullio Leggeri ].

L’opera è stata precedentemente esposta nel Cortile d’onore dell’Università degli Studi di Milano in occasione del Fuorisalone 2018 ospite della mostra INTERNI “House in Motion”.

Premio Io donna Orticola

Il premio IO donna Orticola 2018 è stato assegnato a Giuppi Pietromarchi Sgaravatti. Grande e appassionata giardiniera, paesaggista, scrittrice. Continuando la tradizione di famiglia, ha osservato con curiosità, competenza e spirito innovativo le tante relazioni tra mondo vegetale e arte del giardino.

Alla premiata è consegnata una coppia di piatti Collezione Peonia in melamina firmata Nella Longari Home (www.nellalongari.com) accompagnati come da tradizione dalla litografia dedicata a Orticola a firma dell’illustratore Carlo Stanga per IO donna.

I compagni di viaggio di Orticola 2018

Ringraziamo partner indispensabili, che accompagnano l’Associazione Orticola di Lombardia nella realizzazione della Mostra Mercato 2018, uniti dalla comune passione per il verde e per il paesaggio.

www.orticola.org/partner

Orticola per Milano | I Giardini di Orticola

Presenti in Mostra le piante scelte da Orticola di Lombardia per le aiuole ombrose del Giardino Perego, del quale si occupa, secondo la convenzione triennale stipulata nel 2014 con il Comune, grazie ai proventi della manifestazione di maggio, con l’aiuto di Cascina Bollate e del giardiniere Alberto Corti. Le piante sono presentate nella composizione matrice che combina tra loro specie diverse, selezionate in base allo studio delle loro strategie competitive. Se scelte e messe a dimora correttamente, le erbacee perenni permettono di creare una composizione sostenibile, stabile e resiliente. Iris fetidissima, luzula dei boschi e viola mammola sono solo alcune delle specie che potrete osservare sia in Mostra sia a dimora al Giardino Perego.Orticola di Lombardia e il Comune di Milano, da anni insieme per lo sviluppo delle aree verdi cittadine, hanno firmato una convenzione triennale che prevede l’investimento degli utili derivanti dalla storica manifestazione ai giardini pubblici Montanelli a favore di progetti per aree verdi pubbliche.

La Mostra Mercato Orticola, intesa come Fiera Botanica d’Eccellenza, si svolge ogni anno con il patrocinio del Comune di Milano Assessorato Settore Verde e Agricoltura.

Apri la sezione:
Orticola per Milano | I Giardini di Orticola

Le istituzioni

Le istituzioni impegnate nella diffusione della cultura delle piante

Accanto alle associazioni che da anni partecipano alla manifestazione, come A.Di.P.A. – Associazione per la Diffusione di Piante Amatoriali (stand 62), A.B.A. Associazione Botanica Amatoriale (stand 127), Garden Club Milano (stand 61), che presenta lezioni di decorazione floreale e ikebana, quest’anno partecipa con un proprio spazio la S.O.I. Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana (stand 34) che porta alla conoscenza del pubblico, non solo la lunga storia di impegno della associazione, ma anche l’importante impegno che svolge il Gruppo di lavoro per il censimento delle collezioni botaniche italiane. Torna, finalmente, Il Giardino Fiorito (stand 34), la storica rivista nata nel 1931 a cura della S.I.A.F. , la Società Italiana Amici dei Fiori, e per decenni organo della associazione Orticola di Lombardia, e la Associazione Colore e Tintura Naturale Maria Elda Salice (stand 17), che terranno dimostrazioni di tintura. E poi ancora Hortives – Banca semi di piante ortive e alimentari (stand 74) e Italia Nostra – Boscoincittà (stand 148), entrambe attive con incontri, laboratori e visite guidate. Nel Calendario dei corsi, segnaliamo l’incontro nei pomeriggi di sabato e domenica a cura del Dipartimento di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione e l’Ambiente dell’Università degli Studi di Milano sull’erisimo, l’“erba dei cantanti”, una pianta spontanea nota fin dall’antichità per le proprietà benefiche per le corde vocali. Per la prima volta, quest’anno, partecipa ApiSophia (stand 164), associazione di apicoltura biodinamica, che si batte per la salute e la salvaguardia dell’insetto più importante per la vita dell’uomo.

“GymGIARDINO”

Il movimento è la prima medicina “naturale a costo zero”. Da questo concetto nasce l’intento di proporre a Orticola 2018, una capsule di attrezzi naturali (o di semplice realizzazione), con il fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e le persone sia a intendere il proprio giardino come una “palestra del movimento”, sia a interpretare il momento di cura (manutenzione e giardinaggio) del proprio giardino, come una vera possibilità di “fare ginnastica”. ReGYM, con la supervisione di Gabriele Corradi e il suo staff, diversi momenti di aggregazione e condivisione nel dimostrare che chi pratica giardinaggio, oltre a curare la salute del mondo vegetale, in primis, si prende cura della propria salute: durante la manifestazione, verranno proposte alcune spiegazioni sui corretti movimenti da eseguire e le corrette posture per non stancarsi e farsi male. Infine, verranno illustrate alcune pratiche tramite la nobile disciplina del Thai_chi. — ReGYM info: Tel. 02 76394297 | e-mail:info@re-gym.com

GAM allestimento corte Orticola per Milano | Allestimento della corte di Villa Reale in via Palestro

Gallerie fotografiche

Risorse fotografiche Mostra Orticola e Faces of Orticola

Il Blog di Orticola di Lombardia

Il Blog di Orticola ospitato dal portale del Femminile IO donna.
Link breve:
http://www.orticola.org/blog

Social Network di Orticola di Lombardia

   www.orticola.org/facebook

   www.orticola.org/twitter

   www.orticola.org/instagram